Login

Hai dimenticato la password?

Registrazione

Informazioni sulla registrazione

Tutte le informazioni inserite all'interno di questo modulo sono ritenute strettamente confidenziali. Abilitando la casella, dichiari di aver preso visione dell'Informativa di cui all'art.13 D.Lgs.196/03 e di accettarla.

Informativa di cui all'art.13 D.Lgs.196/03

Nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali, La informiamo che All in Trapani.it, all'atto dell'iscrizione necessita solo dell'inserimento di un indirizzo di posta elettronica e di un nome utente a Sua scelta. I dati forniti da Lei o da altri soggetti, sono solo quelli strettamente necessari e sono trattati solo con le modalità e procedure - effettuate anche con l'ausilio di strumenti elettronici - necessarie per i servizi forniti da All in Trapani.it, anche quando comunichiamo a tal fine alcuni di questi ad altri soggetti connessi ad un eventuale rapporto di lavoro di carattere temporaneo o continuativo, in Italia o all'estero; per taluni servizi, inoltre, utilizziamo soggetti di nostra fiducia che svolgono per nostro conto, in Italia o all'estero, compiti di natura tecnica, organizzativa e operativa. I suoi dati possono inoltre essere conosciuti dai nostri collaboratori specificatamente autorizzati, in qualità di Responsabili o Incaricati, a trattarli per il perseguimento delle finalità sopraindicate.
I Suoi dati non sono soggetti a diffusione. Lei ha diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono quelli archiviati presso di noi, la loro origine e come vengono utilizzati; ha inoltre il diritto di farli aggiornare, rettificare, integrare o cancellare, chiederne il blocco ed opporsi al loro trattamento.
Sulla base di quanto sopra, iscrivendosi al servizio, Lei esprime il consenso al trattamento dei dati (eventualmente anche sensibili) effettuato su All in Trapani.it, alla loro comunicazione ai soggetti sopraindicati e al trattamento da parte di questi ultimi.

Condizioni di utilizzo

E' necessario essere maggiorenni per poter utilizzare il servizio. L'utente è direttamente responsabile della sicurezza della propria password.

L'utente è direttamente responsabile dei contenuti che inserisce sulle pagine di All in Trapani.it e delle azioni che compie sul sito.

Gli articoli pubblicati su All in Trapani.it sono segnalati dagli utenti senza alcun controllo preventivo da parte della Redazione. All in Trapani.it non è responsabile in alcun modo dei commenti scritti dai singoli utenti, in quanto non viene eseguito alcun filtro preventivo alla loro pubblicazione.

La Redazione di All in Trapani si riserva di eliminare e bloccare senza preavviso commenti e segnalazioni considerate offensive, illegali, a carattere pornografico, spam o comunque non in linea con le policy di All in Trapani. Ed inoltre di modificare a propria discrezione i titoli, le descrizioni e i link delle segnalazioni, qualora questi rappresentino un chiaro abuso del servizio, delle policy o siano causa di problemi per il sito stesso.

La Redazione di All in Trapani si riserva infine di modificare le condizioni di utilizzo senza preavviso, notificandone la modifica attraverso email o articoli sul proprio Blog.




Invio
La Chiesa Del Purgatorio

La Chiesa Del Purgatorio

by Salvatore Di Fazio

In: Storia

0 comments

Il prospetto di questa chiesa è una delle opere più belle del celebre architetto Giovanni Amico. Quest’uomo che da umile sagrista collo studio e colla volontà seppe innalzarsi sino a coprire le più alte cariche ecclesiastiche e civili, appena fu in grado volle abbellire la chiesa, che gli aveva dato i mezzi per potere studiare.

Seguendo il suo ideale l’abbate amico riuscì a dare grazia, leggiadria e serenità, apportando una vera riforma architettonica colla creazione della colonna poggiante su base cilindrica.

Il prospetto per deliberazione degli amministratori della congrega del purgatorio, è diviso in due ordini con dodici statue degli apostoli e col mezzo busto del SS. Salvatore in stucco. Vi è pure, sulla porta del piccolo chiostro, una statua in marmo rappresentante un’anima del Purgatorio avvolta dai piedi alla cintola dalle fiamme divoratrici.

La chiesa, formata a croce latina, di regolare grandezza, fu eretta l’anno 1688, la congregazione però esisteva assai prima ed aveva avuto sede in varie chiese.

Sulla sogli della porta principale vi è seppellito l’architetto Amico, il quale volle che alla sua morte tutti i suoi beni fossero devoluti alla chiesa, disponendo con qualche vantaggio pel sagrista.

La chiesa ha tre navate.

Nell’altare maggiore vi è un Cristo in croce con le statue di Maria e di S. Giovanni Evangelista ai piedi; di questi lavori di scultura in legno resta ignoto l’autore. Nelle pareti laterali del presbiterio vi sono due pitture a guazzo su tela del celebre La bruna: rappresentano anime del purgatorio che aspettano ansiose la liberazione dalle pene da San Lorenzo, da San Giuseppe e da alcuni angeli che sono dipinti più in alto.

La cappella a destra dell’altare maggiore è rivestita tanto nel prospetto che nella volta e nelle pareti di sculture in legno dorato. Essa è dedicata a San Lorenzo, e vi si ammirano due quadri di scuola bolognese; uno rappresenta la benedizione del mane fatta da Gesù Cristo, l’altro il miracolo dell’acqua operato da Mosè.

Nell’altare che segue vi è un quadro di eccellente pittura, rappresentante alcuni angeli che sollevano la sacra pisside e Maria e San Giuseppe che implorano delle grazie in favore delle anime del purgatori, che sono dipinte in basso.

Negli altri due altari di questa navata sono collocati, il quadro della natività di Gesù Cristo e il quadro di San Francesco, ritenuti tutti e due opera di Giuseppe Felice. Vicino poi la porta, vi è collocata una statua in legno di Maria Addolorata in espressione di vero dolore e d’infinita tristezza.

Sopra l’altare a sinistra del cappellone vi è una madonna in legno, scolpita da Pietro Croce a spese del signor Alberto Benivegna, che regalò alla chiesa verso l’anno 1870. In questa cappella si ammirano due quadri antichi e di buona mano: uno rappresentante la Vergine e San Filippo Neri, l’altro San Antonio di Padova in adorazione.

Nell’altare che segue vi è un quadro del Sac. Rosario Matera, esprimente la morte di una buona e santa donna, assistita sai parenti e dall’arcangelo Michele, che pare voglia difendere l’anima dagli artigli di qualche demone e trasportarla alla Madonna e a San Giuseppe, che stanno dipinti in alto.

Sono pure degni di ammirazione i quadri collocati negli altri due altari: il primo di essi, rappresentante San Gaetano che scrive il vangelo, è di Giuseppe felice. Vicino la porta di questa navata vi è una statua in legno di naturale grandezza e di belle proporzioni rappresentante San Gaetano in atto di contemplare il Bambino Gesù: questa statua di Giacomo Tartaglio è stata molto lodata dai suoi contemporanei.

Lascia un Commento

Storia

Storia sui luoghi della provincia di Trapani.
Vai alla categoria

Sapevi che...?

Curiosità su personaggi o fatti del territorio.
Vai alla categoria

Cucina

Ricette tipiche del territorio trapanese.
Vai alla categoria

Sport

Lo sport in provincia di Trapani.
Vai alla categoria

Altro

Altri articoli.

Vai alla categoria

Le ricette di MaEl

Le ricette creative di una trapanese in cucina.
Vai alla categoria